Max Morengo: perché devi essere pet friendly

Gloria VanniInterviste e Ospiti8 Conversazioni

LessIsSexy max morengo pet friendly

A tu per tu con Max Morengo, ideatore di Dogfather e Let’s Travel DOGether che ci spiega perché essere pet friendly fa bene alla salute e non solo!

La riconoscenza è una malattia del cane non trasmissibile all’uomo“, Antoine Bernheim, banchiere francese. La riconoscenza è un sentimento che può essere emozionantissimo – il superlativo qui è ammesso! -, quando arriva da un animale. E c’è chi dedica anima e corpo a emozioni ed esperienze pet friendly. Come Massimiliano, Max Morengo per gli amici.

Perché, secondo Max Morengo, le esperienze pet friendly sono insostituibili

Di lui, papà di Pablo e di Josephine hai già letto qualcosa in occasione di #Expo2015.

lessissexy dogfather

Ci conosciamo nel 2011. Partecipo a uno dei suoi aperitivi con il proprio cane.

Ricordo un tocca e fuga: Miele si sentiva a disagio tra cani curati e vezzeggiati con il compito di colmare vuoti umani. Ricordo la mia curiosità, la nostra sintonia e il ritorno in bici verso la nostra dimensione di compagni di vita che amano prendersi cura l’uno dell’altro.

Ritrovo Max Morengo impegnato come “spacciatore di esperienze a 6 zampe“. Spacciatore di che? E con quale obiettivo? Ascoltalo!

Max Morengo, un imprenditore con spirito pet friendly

La buona notizia è che oggi sui motori di ricerca i contenuti pet friendly hanno superato come traffico la pornografia: è una bella rivoluzione, non credi?

Max è un imprenditore con un’anima pet friendly. E se nel 2010 ha l’ambizione di fare l’aperitivo a #seizampe, questo è il tempo della prima guida digitale su Milano #petfriendly.

Non è una lista di luoghi e servizi ma è un elenco di esperienze simpatiche e piacevoli che un bipede può fare con il proprio cane. Perché, precisa Max,

«Le esperienze positive non sono solo andare in area cani!».

ora dogfather lessissexy

Divertirsi fuori dalle aree cani con Max Morengo: ecco come i cani si prendono cura dei padroni

Per socializzare anche al di fuori della consueta area cani in cui si è comunque chiusi in un recinto.

Persone, relazioni, identità, reputazione, voglia di divertirsi in branco con i propri amici pelosi e possibilmente ovunque. Perché non importa chi siamo e cosa facciamo nella vita: quando viviamo a 6 zampe, siamo uguali. Più o meno: Miele mi dice che non ha nessuna intenzione di ritrovarsi nelle sembianze di un #4zampe di otto chili e rivendica di stare bene nei suoi 29-30.

Questo post inizia con una citazione e, per par condicio, termina con un’altra frase dello scrittore francese Daniel Pennac:

«Uno crede di portare fuori il cane a fare pipì mezzogiorno e sera. Grave errore: sono i cani che ci invitano due volte al giorno alla meditazione».

travelDOGether lessissexy

Ecco in che modo i cani amano prendersi cura dei propri amici bipedi: impegnandoli in opportune meditazioni! Sposo e condivido questa lettura e tu come la vedi? E ci conosciamo prossimamente anche nella vita reale? Abbiamo solo da scegliere in che occasione, sei d’accordo?

PS. Cliccando sul pulsante sotto, oltre a dirmi che l’articolo ti è piaciuto, puoi donarmi del tempo – facciamo 5 minuti:) ? – e, a mia volta, lo posso usare per pagare i talenti di chi ci aiuta – abbiamo bisogno di traduzioni –, e per aiutare altri a realizzare i loro progetti. Grazie! 

About Gloria Vanni

Ciao, sono Gloria, giornalista e blogger. Scrivo articoli per blog e media online. Amo esplorare, viaggiare, ospitare, creare connessioni. Andare controcorrente è nel mio Dna. Lo so da quando scappavo dall'asilo in cerca di idee e passioni. Sogno, sorrido, condivido. Vivo a Minorca.
Post precedente
Post successivo

Google+ Conversazioni

Gloria VanniMax Morengo: perché devi essere pet friendly

8 conversazioni a “Max Morengo: perché devi essere pet friendly”

  1. Pietro Nosedo

    Visto questo fitto calendario di eventi reali, Gloria, credo proprio che riusciremo a conoscerci: vale se mi faccio prestare un cane perché non ce l’ho?

  2. Gloria Vanni

    Pennac è Pennac, Grazia!

    A me ogni tanto capita di sentirmi come il signor Malaussène e quanto ho amato quella saga 🙂 Non vedo l’ora di abbracciarti dal vivo, anche senza cani seppure Miele credo sarà con me…

  3. silvia

    Gloria questo post me l’ero proprio perso… è bellissimo, poi lo dici a me, che ne ho 5 in giro… per un totale di 20 zampe, 5 nasi, sempre infilati dove non devono, normalmente nelle tasche e nel mio lato b più profondo, chissà perché… hahaha!!
    Pet friendly è la cosa più bella!! Forse allora, farò uno sorpresa a tutti!!! Ne parliamo a voce prestissimo!!!

  4. Gloria Vanni

    Buongiorno, Silvia! La tua osservazione è una conferma di una mia necessità: devo valorizzare il patrimonio di questo blog, devo aggiornare e ricondividere i vecchi post come questo! Ho bisogno del tuo aiuto per “rifinire” le mie conoscenze su PostPickr, lunedì pomeriggio arrivo da te, ok?

    Hai la mia profonda #gratitudine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *