Regalare alberi? Che idea geniale per un mondo migliore!

Gloria VanniSponsored Post13 Conversazioni

Perché regalare alberi è un'idea geniale #pensapulito

Hai mai pensato di regalare alberi? Io sono cresciuta in una casa con giardino e ricordo il piacere di abbracciare gli alberi.

Abbracci che fanno bene e fanno pensare pulito. Se chiudo gli occhi, sento ancora il profumo della resina, la corteccia ruvida contro le braccia, il solletico degli aghi e quel prodigio di energia che mi legava al mio pino.

È (anche) in ricordo di quegli abbracci che ho deciso di regalare alberi virtuali e reali.

Vuoi essere geniale? #pensapulito e regala un albero anche tu!

Gli alberi sono simboli di vita: il pino è considerato immortale in Cina. Nel terzo millennio, grazie ad alcune piattaforme digitali, gli alberi sono diventati regali personalizzati e contribuiscono alla riforestazione della Terra. 

Piantare e regalare alberi è dunque un gesto che va al di là del momento. È prendersi cura della Terra, oggi e domani.

Ho iniziato a regalare alberi a Natale 2013: caffè, arancio, avocado, cacao, passion fruit piantati ad Haiti, in Gambia, Camerun, Sicilia.

L’idea è geniale perché con un semplice click fai un dono personalizzato che vive nel tempo. Poi, contribuisci alla salvaguardia dell’ambiente e al benessere economico di persone vicine e lontane.

Rispettare l’ambiente è uno dei valori di “Folletto. Pensa Pulito“, iniziativa che ci invita a rendere il mondo migliore di come lo abbiamo trovato. Ma come si fa? Con l’aiuto di contadini che piantano e curano il tuo albero. Dove? Nel mondo, in programmi con utilità sociale, economica, ambientale.

Opportunità nate in rete, interventi impensabili fino a 10 anni fa. Infatti, grazie ad alcune piattaforme possiamo piantare un albero a distanza e seguirlo online.

Perché regalare alberi è un'idea geniale #pensapulito

Regalare alberi è un gesto concreto verso un miglioramento di sé, dell’insieme, del mondo: #pensapulito!

Si può adottare una pianta con il proprio nome e regalare alberi a persone speciali con tanto di dedica. E ci sono alberi per tutte le tasche: alcuni più economici come il caffè, simbolo di energia e altri un po’ più costosi come l’arancio, simbolo di ottimismo.

Chi #pensapulito si impegna a rendere il mondo migliore di come l’ha trovato. Di ogni albero, fotografato e geolocalizzato, sappiamo dove nasce e cresce, il suo significato e la sua capacità di assorbire anidride carbonica (CO2).

Un mango, per esempio, assorbe “700 kg di CO2, quanta ne produce in media una persona in 52 giorni“. Hai idea di quanta CO2 produciamo con una semplice doccia? Ben 0,56 chilogrammi!

Ti piace l’idea di regalare alberi? Allora fai un tour su Treedom, Tree-Nation, RegalaunAlbero e Foreste in piedi di Icei. Poco importa il luogo, conta il gesto.

Conta il prenderci cura della nostra casa, la Terra. Conta l’obiettivo: ottenere un miglioramento per noi e per gli altri.

Contribuire a un mondo migliore è uno dei valori di “Folletto. Pensa Pulito“, progetto che ci invita a lasciare un messaggio in onore di correttezza, solidarietà, amore per l’ambiente.

Hai tempo fino al 5 aprile 2017 per vincere i biglietti per le partite in casa della Fiorentina, 8 robot Folletto VR200 e 4 Aspirabriciole Folletto VC100. Ecco i dettagli del concorso.

Vai alle nuvole di #pensapulito e condividi! Ti aspetto abbracciata a un albero, qui sotto e tra le nuvole! Buona vita a te, a chi ti vuole bene e a chi si impegna per un mondo migliore.

About Gloria Vanni

Ciao, sono Gloria, giornalista, blogger, digital copywriter, divulgatrice digitale. Amo creare connessioni tra persone e cose. Scrivo articoli per blog, pagine e media online. Andare controcorrente è nel mio Dna. Lo so da quando scappavo dall'asilo in cerca di idee e passioni. Sogno, sorrido, condivido.
Post precedente
Post successivo

Google+ Conversazioni

Gloria VanniRegalare alberi? Che idea geniale per un mondo migliore!

13 conversazioni a “Regalare alberi? Che idea geniale per un mondo migliore!”

  1. francesco

    Che magnifica idea, grazie Gloria!

    Ho fatto un giro sulle piattaforme che hai indicato e trovo che Treedom sia la più interessante e completa. Comunque hai ragione: conta il gesto e ti copio, questo Natale solo alberi anch’io!

  2. Gloria Vanni

    Ogni anno in Europa 1000 kmq di suolo fertile scompaiono sotto il cemento. È un’area estesa come tutta Roma. I cittadini di tutta Europa chiedono di difendere il suolo da cemento, inquinamento e interessi speculativi. Oltre 400 associazioni chiedono all’UE norme specifiche per tutelare il suolo, bene essenziale alla vita come l’acqua e come l’aria.
    #People4Soil è un’Iniziativa dei Cittadini Europei: firma la petizione a questo link

    >> https://www.salvailsuolo.it/

  3. Gloria Vanni

    Ciao, Francesco, sono d’accordo con te: a parte che Treedom batte bandiera italiana, è ricca di spunti e contenuti davvero utili e interessanti. Felice di averti contagiato e #passaparola!

    1. Gloria Vanni

      Super donna, grazie! Hai evidenziato un aspetto che forse io ho trascurato? Perché in effetti stiamo proprio parlando di doni vivi. Credi che devo aggiungerlo da qualche parte, Grazia?

  4. nino mandato

    Mi sembra una idea delicata e intelligente. Un albero rimane. Pensa che bello se piantassimo un albero quando ci nasce un figlio: potremmo andare a vederlo con lui bambino che, a sua volta, potrebbe portarci il figlio e raccontargli che l’hanno piantato i nonni. E via così nel tempo. Non più muri ma boschi.

  5. Gloria Vanni

    Ciao, Nino, grazie per essere passato tra gli alberi.

    In diverse comunità del mondo è consuetudine piantare alberi per ogni nuovo nato. Credo che un tempo si facesse anche in Italia ed esisteva proprio il piacere di andare a trovare un albero una generazione dopo l’altra.

    Più boschi e meno muri è bellissima: copio e condivido!

  6. Mr.Loto

    Mi sembra un’ottima idea. Abbiamo tutti bisogno di meno cose e più alberi
    Buon fine settimana.

    P.S. Io gli alberi li abbraccio ancora!! 😉

    1. Gloria Vanni

      Ciao Mr. Loto e benvenuto su LessIsSexy: prima volta, vero? Grazie al tuo commento ho scoperto il tuo blog e, che bello, abbiamo tanti punti in comune!

      Anche io amo abbracciare gli alberi, dopo avere verificato che non sono abitati da colonie di formiche rosse… 🙂

  7. Mr Tozzo

    Veramente una bella idea, alla fine basta veramente poco per prendersi cura del nostro Pianeta.

    Vado subito a farmi un giro sulla piattaforma.

    1. Gloria Vanni

      Ciao Andrea, grazie per avere lasciato tue tracce e sì, basta davvero poco per fare qualcosa per noi , per gli altri, per la Terra: è il punto #1 del Manifesto di LessIsSexy 🙂

      Sono passata velocemente sul tuo blog e bella l’intervista a Francesco, adotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *