Ricominciare da zero? È vivere senza freno a mano! #PensaPulito

Gloria VanniSponsored Post6 Conversazioni

Sponsored Post | Ricominciare da zero? È vivere senza freno a mano!

Capita a tutti. L’imprevisto arriva e in un secondo devi decidere tra ricominciare da zero e voltare pagina. Tra lasciare le cose come stanno e accontentarti di ciò che sei e hai. In fondo, nella zona di comfort ci si sta bene. Chi non si trasforma, però, non vive!

Quando arriva la spinta per mollare tutto e ricominciare da zero?

La spinta per ricominciare da zero arriva quando tutto è tranquillo, a volte troppo tranquillo. O quando la misura è colma. Quando senti che stai per esplodere. Quando l’aria è irrespirabile anche senza essere puzzolente. Quando finalmente dai il giusto valore a persone e cose. A te.

Si ricomincia per scelta propria. E a causa di altri. A volte mascherati da eventi che ti forzano e l’unica via d’uscita è voltare pagina. Punto, a capo. Un amore, un lutto, una conquista, una perdita, una nuova consapevolezza personale e professionale. Qualunque sia il motivo, c’è una molla che salta dentro di noi. Fa saltare equilibri, certezze, sicurezze. Apre porte che si affacciano su altri orizzonti.

Sai che non esistono mezze misure. Puoi scegliere: tirare il freno a mano della vita o ricominciare. E sai che non è possibile ricominciare a metà.

Ricominciare da zero è rinascere e fare rinascere: #pensapulito!

Ricominciare è bello. È energia che circola. È coraggio, fatica, curiosità, cambiamento. È lasciare qualcosa di buono della vita precedente – dove andrò a fare Pilates? Chi sostituirà il parrucchiere cinese che mi taglia i capelli a 9 euro? Dove comprerò la focaccia ai 5 cereali? – per fare spazio a una nuova dimensione.

Ricominciare da zero è tagliare i rami secchi e aprirsi al nuovo. È muoversi verso l’ignoto. È rinascere e fare rinascere, a qualsiasi età. A me viene da dire: «Che gioia, ricomincio!». In genere senti dire: «Uffa, devo ricominciare da capo!».

Perché ricominciare da capo è mettersi in discussione. È stravolgere meccanismi e consuetudini consolidati. È non avere paura. È la consapevolezza di essere fortunati perché ci si pone il problema di ricominciare. Perché sai che potresti non essere in grado di portelo questo problema ed è come essere morti, dentro.

Sponsored Post | Ricominciare da zero? È vivere senza freno a mano!

Le mie “parole magiche” per ricominciare da zero con più gioia e meno fatica

Non ho la pozione fatata per la vita felice. Però mi prendo il gusto di provarci. Queste sono le mie parole magiche per ricominciare da zero e andare verso un’altra vita con gioia:

1. non aggrapparsi alla vita precedente;
2. focalizzarsi sulle cose importanti, sul progetto;
3. non avere paura.

Si ricomincia da zero per fare entrare cose nuove nella vita di ogni giorno. Per vedere cieli e colori diversi. Per realizzare altri sogni. Per mettersi alla prova e trasformarsi. Mettersi in gioco è accettare difficoltà, momenti di smarrimento, di “Oddio, cosa ho fatto?”. Zigmunt Bauman dice che la vera felicità è trovare la soluzione ai problemi.

Mollato il passato, il presente è tutto da scrivere e senza paura la scrittura è migliore. Perché la paura ci impedisce di volare e non ci fa scorgere il futuro. Gandhi diceva:

«La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia».

Ci vogliono anni per voltare pagina: è un’occasione da non lasciarsi scappare, sei d’accordo? E qual è il primo passo che vuoi fare per ricominciare da capo? Raccontalo tra i commenti qui sotto e apriamo nuovi confronti!

Questo è il terzo articolo sul tema #PensaPulito sponsorizzato da Folletto. Progetto che ci invita a pensare pulito ogni giorno, cioè a vivere nel rispetto degli altri e dell’ambiente. Un progetto che promuove comportamenti etici, corretti e solidali tra le persone. Qui trovi il primo e il secondo articolo. Buona lettura, buona vita e #pensapulito!

Sponsored Post | Ricominciare da zero è vivere senza freno a mano

About Gloria Vanni

Ciao, sono Gloria, giornalista, blogger, digital copy. Scrivo articoli per blog, pagine e media online. Amo esplorare, viaggiare, ospitare, creare connessioni tra persone e cose. Andare controcorrente è nel mio Dna. Lo so da quando scappavo dall'asilo in cerca di idee e passioni. Sogno, sorrido, condivido.
Post precedente
Post successivo

Google+ Conversazioni

Gloria VanniRicominciare da zero? È vivere senza freno a mano! #PensaPulito

6 conversazioni a “Ricominciare da zero? È vivere senza freno a mano! #PensaPulito”

  1. Pietro Nosedo

    Cavolo, Gloria, che post meraviglioso, un invito alla vita e alla gioia come solo tu sai fare. Con i tuoi suggerimenti qualsiasi cambiamento assume un peso diverso. Grazie!

    1. Gloria Vanni

      Grazie, Pietro! Le tue parole fanno canterellare il mio cuore, come sempre!

      Con questo post scelgo di chiudere l’anno, un 2016 bisestile che per me è stato importantissimo e mi preparo al 2017 con l’impegno che richiede chiudere una bita (lunga) per iniziarne una nuova 🙂 Auguri a te, tua moglie, i ragazzi e a chi ti vuole bene!

  2. nino mandato

    Come sempre un intervento puntuale, incoraggiante e pieno di speranza positiva. L’invito che raccolgo con maggiore convinzione è quello che a mia volta faccio da sempre, quello contenuto nel proverbio africano: “Si comincia a invecchiare quando si smette di imparare.”

  3. Santa

    Grazie Gloria, buon viaggio!
    “Conosco delle barche che si dimenticano di partire… hanno paura del mare a furia di invecchiare.” (Jacques Brel)
    E visto che il presente è tutto da scrivere aspetto i tuoi racconti per farmi sempre contagiare.
    Un abbraccio forte e Serene Feste.
    Un brindisi al nuovo che arriva.

  4. Gloria Vanni

    Grazie a te, Santa, e che piacere rileggerti! Anche io conosco tante barche che si dimenticano di partire… non è il mio caso e sarò felice di contagiarti e magari di farlo di persona a Minorca. A presto, auguri e buona vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *