Zygmunt Bauman. Lo sguardo di un uomo

Gloria VanniViaggi e Lifestyle1 Commento

Incontro a Milano, al Teatro Dal Verme, con Zygmunt Bauman: scopri perché il sociologo e filosofo polacco di origini ebraiche, è gettonato e seguito come una pop star

Per nulla al mondo mi perdo questa sera Zygmunt Bauman al Teatro Dal Verme di Milano.

Chi si è iscritto, io, ha ricevuto le indicazioni via mail per presentarsi dalle 19.30 all’entrata del teatro.

Perché, mi chiedo, un sociologo e filosofo polacco di origini ebraiche, è gettonato e seguito come una pop star?

Perché, oltre a essere uno dei più influenti pensatori al mondo, è l’ideatore della “modernità liquida”, teoria applicata a tutto, dalle questioni più complesse a quelle più semplici e sostenibili.

E, andando proprio semplicità e sostenibilità, per Bauman siamo diventati turisti nella vita: vogliamo divertirci e stare bene come perenni “vacanzieri”. Senza impegni, responsabilità, reciprocità, anche nelle fatiche e nelle relazioni interpersonali.

Con il mio candido capello, posso dire che sono d’accordo con lui?

Social media, nuove tecnologie e l’impatto che hanno su società e individui è l’argomento di questo incontro organizzato da Meet the Media Guru.

La nostra fragilità è l’indiscussa protagonista di questa nostra esistenza online e offline.

Una fragilità che Bauman ci invita a “curare” con socializzazioni più profonde, reti meno casuali e comunità più vere.

Perché non è detto che la nostra vita online ci renda più ricchi, forti, autorevoli, potenti, guru.

Anzi, accade spesso che la libertà raggiunta non sappiamo neppure come utilizzarla.

«Tutto dipende da ciò che andiamo cercando: i dispositivi tecnologici si limitano a rendere più o meno realistici i nostri desideri e più o meno veloce ed efficace la nostra ricerca».

Da giovedì 9 ottobre in libreria è presente la collana Meet the Media Guru: A tu per tu con la tecnologia, curata da Maria Grazia Mattei e pubblicata da Egea.

Carlo Ratti, Geoff Mulgan, Lawrence Lessig sono i protagonisti dei primi tre volumi. Oltre alla voce del guru, i libri affrontano tematiche inserite nella realtà italiana e commentate dal pubblico via Twitter.

Ah, io non mi sento un turista nella vita. Forse mi sento più un viaggiatore.

E tu, come ti senti? 

 

About Gloria Vanni

Ciao, sono Gloria, giornalista, blogger, digital copywriter, divulgatrice digitale. Amo creare connessioni tra persone e cose. Scrivo articoli per blog, pagine e media online. Andare controcorrente è nel mio Dna. Lo so da quando scappavo dall'asilo in cerca di idee e passioni. Sogno, sorrido, condivido.
Post precedente
Post successivo

Google+ Conversazioni

Gloria VanniZygmunt Bauman. Lo sguardo di un uomo

Una conversazione a ““Zygmunt Bauman. Lo sguardo di un uomo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *